Mastoplastica additiva

Si tratta di un intervento di chirurgia estetica che permette di far aumentare il volume e la consistenza di una o entrambe le mammelle del paziente attraverso l'inserimento o di una protesi di silicone o, secondo i casi e le specifiche preferenze del richiedente, di protesi riempite con idrogel, soluzione salina o altri materiali.

 

L’operazione può svolgersi sia in anestesia locale che generale e consiste in una piccola incisione nel solco mammario che permette di ottenere una sorta di piccola tasca collocata, a seconda dei casi, intorno all’areola mammaria o sotto l’ascella. Nel caso in cui ci si sia sottoposti all’intervento in anestesia locale, la paziente sarà in grado di tornare a casa in giornata; l’altra tipologia d’intervento richiede invece un periodo di degenza di 1 giorno e, se necessario, la somministrazione di antibiotici e farmaci analgesici. La sutura intradermica sarà rimossa dopo una settimana. Dopo 4 giorni verrà avviata la medicazione, consistente in una fasciatura compressiva e nell’utilizzo, per tutto il periodo post-operatorio, di un reggiseno sufficientemente consistente. Le normali attività (passeggiare, lavorare) potranno essere riprese dopo 1 settimana di rigoroso riposo; la guida della propria auto dopo circa 2 settimane e le attività sportive e lavorative manuali dopo circa 1 mese.

 

È  fondamentale, per una perfetta riuscita dell’intervento, un colloquio pre-operatorio con il chirurgo estetico, nel quale saranno considerate attentamente sia le caratteristiche fisiche del paziente (come le dimensioni delle mammelle, del torace, la costituzione generale e la qualità della pelle) sia le preferenze personali.

 

Al fine di evitare complicazioni a seguito dell'intervento di mastoplastica additiva, la paziente dovrà evitare di prendere l'aspirina per 2 settimane prima e dopo l'intervento, in quanto riduce la capacità di coagulazione del sangue.

 

Il risultato della mastoplastica additiva sarà ottimale nel giro di 3-6 settimane (tempo necessario per una adeguata cicatrizzazione).
Se l'intervento è stato eseguito intorno all'areola mammaria o nel cavo ascellare le cicatrici diventano praticamente invisibili.
Se nella paziente vi è una ptosi pronunciata (seno cadente) potrebbe essere necessario ricorrere ad un intervento di mastopessi che provocherà inevitabilmente una cicatrice che migliorerà nel tempo ma non scomparirà mai del tutto.

 

Il costo della mastoplastica additiva oscilla tra 4.600€ e 6.000€ incluse le protesi. I prezzi possono variare in base alla tecnica utilizzata e al tipo di protesi mammarie.

 

Se sei interessato ad un intervento di mastoplastica additiva richiedi ulteriori informazioni o prenota un appuntamento con il chirurgo più vicino a te! Chirurgia Estetica Italia ti aiuta a trovare il centro medico adatto alle tue esigenze