Elettrostimolazione

I trattamenti estetici con l’elettrostimolazione si esplicano mediante 2 principali modalità, le cui differenze vanno considerate a seconda del soggetto da trattare: con gli elettrodi e con le fasce conduttive. La cellulite, infatti, può rimanere localizzata in alcune zone o estendersi lungo tutta la circonferenza di giro vita, cosce e braccia. La corrente che raggiunge la zona interessata è la stessa, ma la sua distribuzione cambia a seconda dalla zona da trattare. In generale si preferiscono le fasce per trattare la cellulite diffusa, mentre gli elettrodi, essendo più versatili, consentono il trattamento della cellulite localizzata.

 

Se la cellulite non rappresenta la sola causa del ristagno dei liquidi (tale problema è difatti legato anche ad una difficoltà circolatoria) e se può a volte essere combattuta efficacemente attraverso un’intensa attività aerobica, l’elettrostimolazione rappresenta comunque una potente metodologia per ottimizzare i risultati.

 

Il trattamento della ritenzione idrica può avvenire sia direttamente sulla zona interessata, sia indirettamente. Nel primo caso si agisce sulla parte del corpo che appare più gonfia con gli stessi programmi estetici atti a combattere la cellulite, ma con parametri leggermente modificati; nel secondo, si utilizza il programma di capillarizzazione per aumentare l’afflusso di sangue nei muscoli sottostanti.

 

Chirurgia Estetica Italia è la guida alla chirurgia estetica in Italia! Se sei interessato a questo intervento e vuoi avere maggiori informazioni, il portale mette a tua disposizione un ricco database per agevolare la ricerca delle documentazioni mediche. Inoltre facilita l'individuazione nei pressi della tua città del chirurgo specializzato, attraverso una ricerca per aree territoriali o di interesse.